EstateLiberi 2015 a Cirò – Parte 3: la recinzione

E!STATE LIBERI – CAMPO DI CIRO’
Terza puntata – martedì 21 luglio – il lavoro concreto: la recinzione.
Nel territorio di Cirò, che si caratterizza per la presenza di un paesaggio agricolo tipico degli ambienti mediterranei con grandi estensioni di uliveti e vigneti e una costa con lembi di natura incontaminata, vi sono circa 10 ettari di terreni confiscati al clan Farao – Marincola oggi gestiti dalla COOPERATIVA SOCIALE TERRE JONICHE. In particolare uno di questi necessita di interventi per la messa in sicurezza attraverso la realizzazione di una recinzione.

ALCUNE RIFLESSIONI DEL GRUPPO
Primo giorno di lavoro. Il bene confiscato e la sensazione di potere concretamente fare qualcosa nel verso giusto: mettere una recinzione tra legalità e illegalità”.
Primo giorno di lavoro. Il contatto con fatica e sudore ci fa capire quanto vale il lavoro di gruppo e la solidarietà”.
L’aratro che girava la terra dimostrava la sua rinascita, la rigenerava a nuova vita: la mafia si può vincere se lo si vuole”.

Al termine un tuffo al mare …meritato.

About Post Author

Associazione "No Mafie Biella" - Via Orfanotrofio 14 - 13900 - Biella - C.F.: 90055970025 - mail info@nomafiebiella.it